Converse Sneakers Italia

Scopri i migliori prodotti nella categoria Converse Sneakers a partire, 2000+ prodotti, Best seller 2019, Adesso al: fino a −75%, Tanti colori - Acquista ora!

Nella stessa stagione, spinti da quanto stava avvenendo in Bundesliga, all’estero furono vari i campionati che decisero di liberalizzare a loro converse sneakers volta l’inserimento degli sponsor sulle maglie: tra le tante, divenne subito iconica in quegli anni la casacca verde dei francesi del Saint-Étienne, realizzata da Le Coq Sportif, con colletto tricolore e il grande marchio Manufrance a coprire quasi interamente il petto (cosa che portò all’immediata nascita del soprannome “maglia Manufrance”)..

In campo internazionale, i successivi Mondiali del 1974, disputatisi proprio in Germania Ovest, sancirono invece l’arrivo degli sponsor tecnici nel mondo delle divise nazionali, – Tornando al Braunschweig, al termine del campionato 1972-1973 la compagine gialloblù, penultima, retrocesse nella Regionalliga Nord, L’esito amaro delle stagione non deve però trarre in inganno: l’accordo commerciale portò grossi benefici al club sassone, che l’anno successivo centrò subito il ritorno in Bundesliga e, con le casse societarie ben rimpinguate dal famoso liquore, in pochi anni fu protagonista di una fulminea scalata ai vertici del calcio teutonico, sfiorando nel torneo 1976-1977 il suo converse sneakers possibile secondo titolo nazionale (chiuse al 3° posto, a una sola lunghezza dal Borussia Mönchengladbach campione, e dietro allo Schalke 04 solo per la peggior differenza reti)..

I lusinghieri campionati disputati dall’Eintracht in questi anni, permisero a molti suoi giocatori di approdare nelle fila della Nazionale tedesca, Alla vigilia dell’annata 1977-1978, la squadra riuscì perfino a strappare al Real Madrid il centrocampista Paul Breitner per la cifra di 1.600.000 marchi, garantendo a sua volta al giocatore un ingaggio di 400.000 marchi; nessun altro club tedesco era all’epoca in grado di spendere tali cifre, Rimase questo il punto più alto del sodalizio tra Eintracht Braunschweig e Jägermeister, L’arrivo di Breitner provocò malumori e invidie negli altri componenti della squadra; converse sneakers a sua volta il campione tedesco non si ambientò (andandosene, dopo una sola stagione, al Bayern Monaco), e la compagine gialloblù terminò il campionato al 13° posto..

Il liquore continuò a campeggiare sul petto dei calciatori sassoni fino al 1987, ma già nel 1985 il Braunschweig retrocesse, mancando da allora dal palcoscenico della Bundesliga; nel 1983 lo stesso Günter Mast ottenne la presidenza del club, e fu fatto anche un tentativo per cambiare la denominazione societaria della squadra, trasformandola in Jägermeister-Braunschweig, ma stavolta la proposta venne seccamente rispedita al mittente dal DFB. Facciamo ora un breve salto ai giorni nostri : l’Eintracht Braunschweig milita in questa stagione nella Zweite Liga, la seconda serie tedesca; grazie ai gol dell’attuale capocannoniere del torneo Dominick Kumbela, il club gialloblù occupa al momento il 2° posto in classifica dietro alla capolista Hertha Berlino, ed è molto vicino al ritorno in Bundesliga dopo un’assenza dal massimo campionato quasi trentennale.

La squadra veste oggi delle casacche Puma molto classiche, che converse sneakers come elementi distintivi presentano bordini delle maniche abbastanza marcati, e sul petto delle cuciture a mo’ di pinstripes, dall’effetto tono su tono; sponsor principale è l’istituto finanziario Volkswagen Bank, La prima divisa è composta da una maglia gialla, senza scollo, con bordini blu, pantaloncini a loro volta blu con riga laterale gialla, e calzettoni anch’essi gialli con risvolti blu; la divisa da trasferta presenta lo stesso kit, ma a colori invertiti..

Termina qui il racconto della prima sponsorizzazione di maglia nella storia del calcio. Per dovere di cronaca, dobbiamo specificare che si è qui parlato della prima sponsorizzazione “ufficiale” nel calcio, ovvero la prima di cui è rimasta testimonianza nei referti e nei documenti storici; è infatti possibile che, in altre parti del mondo, precedentemente al 1973 abbiano avuto luogo dei tentativi ed esperimenti “ufficiosi” in tal senso, di cui però non è rimasta oggi traccia.

Dopo converse sneakers quarant’anni, che idea vi siete fatti dell’argomento: uno sfregio alla maglia, o un’inevitabile necessità? Nei prossimi giorni tratteremo in maniera più approfondita l’arrivo delle sponsorizzazioni nel calcio italiano..

Nike e la Federazione calcistica ellenica (EPO) hanno annunciato oggi un accordo di partnership pluriennale, Dal prossimo mese di Giugno Nike sarà il fornitore ufficiale della Grecia vestendo la squadra nazionale maggiore e tutte le selezioni giovanili, Il debutto del nuovo kit è previsto il 7 Giugno nel match che vedrà la converse sneakers nazionale ellenica affrontare la Lituania, La durata del contratto e le cifre non sono state divulgate, Termina così il lungo rapporto con Adidas che vide la Grecia trionfare nel 2004 durante i Campionati Europei..